BIOCHIMICA FARMACEUTICA

Docenti: 
Crediti: 
6
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2018/2019
Settore scientifico disciplinare: 
BIOCHIMICA (BIO/10)
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

ITALIANO

Attività formativa padre: 

Obiettivi formativi

Al termine dell’attività formativa ci si attende che lo studente dimostri di aver compreso le basi molecolari dell'interazione dei farmaci con i loro bersagli biologici. In particolare lo studente dovrà essere in grado di:
1) descrivere la funzione biologica e il meccanismo d'azione dei principali bersagli di farmaci (CONOSCENZA E COMPRENSIONE)
2) descrivere da un punto di vista molecolare come l'interazione del farmaco con il suo bersaglio farmacologico sia in grado di interferire con la funzione biologica del bersaglio e di modificare così lo stato biologico della cellula (CONOSCENZA E COMPRENSIONE)
3) riconoscere temi comuni nel meccanismo di funzionamento dei diversi bersagli farmacologici e saper stabilire collegamenti tra le modalità d'azione di diversi ligandi/inibitori/agonisti/antagonisti (CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE)
4) esporre i contenuti del corso in modo organico e con un linguaggio che faccia uso dell’appropriata terminologia scientifica (ABILITÀ COMUNICATIVE E CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO)

Prerequisiti

Gli studenti devono possedere basi di Biochimica, in particolar modo relativamente alla relazione struttura-funzione delle proteine e al meccanismo d'azione degli enzimi.

Contenuti dell'insegnamento

Definizione di farmaco e di bersaglio farmacologico.
Proprietà di legame delle proteine.
Gli enzimi come bersaglio di farmaci.
La terapia dell’HIV e i FANS come esempi dell’impiego di inibitori enzimatici in terapia.
I recettori come target di farmaci.
I farmaci ricombinanti.

Programma esteso

• Definizione di farmaco e di bersaglio farmacologico

• Proprietà di legame delle proteine

• Catalisi enzimatica

• I recettori intracellulari

• Recettori associati alle proteine G (GPCRs)

• Recettori ad attività Tyr-chinasica intrinseca

• I recettori associati a tirosina chinasi

• I recettori ad attività guanilato-ciclasica

• L’inibizione enzimatica nella scoperta di farmaci:
o Enzimi come bersaglio di farmaci: razionale della loro inibizione
o Inibitori reversibili
o Inibitori irreversibili
o Inibitori tight-binding e slow-binding
o I FANS
o L’inibizione enzimatica nella terapia dell’HIV

• I trasportatori di membrana

• Cenni ai farmaci ricombinanti e ai sistemi per la loro produzione

Bibliografia

Materiale fornito dal docente scaricabile dal Portale Elly contenente copie delle
diapositive e articoli scientifici selezionati.

David L. Nelson, Michael M. Cox
I PRINCIPI DI BIOCHIMICA DI LEHNINGER 7 ed, ZANICHELLI.

Lodish
Biologia Molecolare della Cellula
3 ed italiana, Zanichelli

Copeland R. Evaluation of enzyme inhibition in drug discovery, Wiley.

Metodi didattici

Lezioni orali integrate con ausili informatici e multimediali

Modalità verifica apprendimento

Alla fine del corso è prevista una prova scritta (pre-appello), il cui esito positivo comporta il superamento del modulo. In alternativa l’accertamento del raggiungimento degli obiettivi previsti dal corso prevede un esame orale contestualmente al modulo di Chimica Fisica Biologica nelle sessioni d’esame.