Sbocchi professionali

Biotecnologo con capacità di ricerca applicata in campo medico veterinario e farmaceutico
funzione in un contesto di lavoro:
Ricercatore in campo biomedico, veterinariio e farmaceutico con competenze di biologia e patologia cellulare e molecolare.
competenze associate alla funzione:
Conoscenze approfondite e capacità di applicazione di metodologie e protocolli di ricerca biotecnologica nei campi della prevenzione e diagnostica, dello sviluppo di terapie innovative e della produzione animale, sanità e sicurezza degli alimenti
sbocchi professionali:
Ricercatore universitario
Ricercatore in aziende biotecnologiche
Ricercatore in strutture sanitarie pubbliche e in laboratori privati
Ricercatore in aziende farmaceutiche
Biotecnologo con competenze nel settore farmaceutico
funzione in un contesto di lavoro:
Responsabilità nell'ambito del processo di sviluppo di un farmaco (dall'idea al brevetto)
competenze associate alla funzione:
Conoscenze del meccanismo d'azione dei farmaci.
Conoscenze dei meccanismi di ricezione e trasduzione del segnale. Conoscenze biochimiche e strutturistiche atte allo sviluppo e selezione di un nuovo principio attivo. Competenze per la formulazione e sviluppo farmaceutico e validazione dei processi produttivi e strumentazione di laboratorio. Conoscenze e competenze sulle attività regolatorie e di brevettazione.
sbocchi professionali:
Ricercatore in aziende farmaceutiche con ricerca e sviluppo.
Consulente per aziende dei processi di Chemistry-manufacturing & Control (CMC)
Consulente per le Agenzie Regolatorie in diverse fasi dello sviluppo di un farmaco
Consulente per Aziende nello sviluppo preclinico (drug safety) e clinico del farmaco.
Consulente brevettuale per Aziende private e Agenzie pubbliche nazionali e internazionali (Patent office)
Biotecnologo con competenze nel settore veterinario e agro-alimentare
funzione in un contesto di lavoro:
Responsabilità nell'attività di laboratorio in campo diagnostico e di sanità animale, ispezione degli alimenti d origine animale e di analisi nel settore agro-alimentare.
competenze associate alla funzione:
Conoscenza e capacità di applicazione delle tecniche molecolari atte alla rilevazione e quantificazione degli agenti patogeni negli alimenti e nella diagnosi di malattie infettive e parassitarie degli animali. Capacità di ricerca applicata di nuovi sistemi diagnostici. Conoscenza e capacità di applicazione dell'analisi del DNA
sbocchi professionali:
Dirigente di laboratorio di microbiologia degli alimenti in strutture pubbliche e private
Dirigente di laboratorio per la diagnostica sperimentale e di ricerca nel campo delle malattie infettive e parassitarie degli animali
Dirigente in Enti Istituzionali per lo studio e la messa a punto di strategie di selezione genetica nelle specie di interesse zootecnico
Biotecnologo con competenze nel settore bio-medico
funzione in un contesto di lavoro:
Responsabilità nel laboratorio di ricerca biotecnologica per lo sviluppo di terapie innovative per la rigenerazione tissutale e lo sviluppo di vaccini biotecnologici.
competenze associate alla funzione:
Conoscenza delle basi molecolari delle malattie.
Conoscenze e capacità di utilizzo delle cellule staminali in terapia. Conoscenze e capacità di applicazione di vettori virali
Conoscenza e capacità di progettazione di vaccini biotecnologici. Capacità di applicare tecniche biotecnologiche per la diagnosi delle malattie. Conoscenze e capacità di progettare biomateriali e di valutarne la biocompatibilità in vitro e in vivo
sbocchi professionali:
Responsabile di laboratorio di ricerca in aziende Biotecnologiche
Responsabile di laboratorio in strutture sanitarie pubbliche e in laboratori privati.
Consulente brevettuale per Aziende private e Agenzie pubbliche nazionali e internazionali (Patent office)
Abilità Comunicative

Il laureato ha acquisito le abilità comunicative necessarie per trasferire in modo chiaro ed efficace idee, informazioni, dati e metodologie, sia in forma scritta che orale ad interlocutori di analogo o differente substrato culturale. Il laureato è in grado, anche attraverso la preparazione e la discussione della tesi di laurea, di sostenere una discussione critica sugli argomenti di competenza. I laureati devono saper comunicare, in forma scritta e parlata, gli argomenti oggetto delle proprie competenze professionali.