CELLULE STAMINALI EMATOPOIETICHE: BIOLOGIA E APPLICAZIONI CLINICHE

Crediti: 
6
Settore scientifico disciplinare: 
MALATTIE DEL SANGUE (MED/15)
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

Gli obiettivi del corso formativo saranno l’acquisizione delle conoscenze di base sulle cellule staminali ematopoietiche e mesenchimali, sui meccanismi fisiologici e fisiopatologici che regolano l’ematopoiesi e sulle principali malattie del sangue e degli organi ematopoietici. Obiettivo formativo sarà inoltre quello di apprendere le principali applicazioni cliniche delle cellule staminali ematopoietiche e in particolare le procedure del trapianto. Gli studenti dovranno mostrare capacità di comprendere quelle che è la fisiologia e fisiopatologia delle cellule staminali ematopoietiche, dell’ematopoiesi e delle malattie del sangue e dovranno mostrare competenza sulle nozioni che lo studente acquisirà attraverso la frequenza dell’insegnamento e allo studio.
Il Corso avrà anche come obiettivo il conseguimento di Autonomia giudizio, Capacità comunicative e Capacità di apprendimento nell’ambito delle cellule staminali ematopoietiche la loro biologia e le applicazioni cliniche

Contenuti dell'insegnamento

Le prime lezioni riguardano argomenti di carattere generale quali le cellule staminali ematopoietiche e le cellule mesenchimali, il processo dell’ematopoiesi e le caratteristiche delle cellule del sangue periferico. Saranno inoltre descritti i meccanismi principali che regolano la cellula staminale ematopoietiche fra cui la nicchia vascolare e osteoblastica, e il processo dell'ematopoiesi comprendente l’eritropoiesi, la mielopoiesi e la linfopoiesi. Saranno effettuate lezioni sulle procedure di laboratorio per identificare, caratterizzare e studiare le cellule staminali ematopoietiche sia da un punto di vista trascrizionale che immunofenotipico. Il ruolo dei fattori di crescita quali l’eritropoietina, la trombopoietina e i fattori di crescita granulocitari sarà discusso così come le metodiche di espansione in vitro delle cellule staminali ematopoietiche.
La seconda parte del corso è rivolta alla trattazione della fisiopatologia delle cellule staminali ematopoietiche e del loro microambiente incluso il processo di neo-angiogenesi tumorale. Sarà effettuato un inquadramento generale delle malattie del sangue e degli organi ematopoietici comprendenti le anemie, le leucemie, le sindromi mielodisplastiche e mieloproliferative, i linfomi e il mieloma multiplo affrontando gli aspetti etiologici, fisiopatologici e diagnostici.
La terza parte del corso tratta il trapianto di cellule staminali ematopoietiche con riguardo alle procedure di laboratorio fra cui il congelamento, la manipolazione, il purging, la deplezione cellulare e l' arricchimento. Il sistema HLA e le sue metodiche di studio, la ricerca del donatore e le sorgenti alternative di cellule staminali saranno inoltre oggetto di lezioni frontali. Saranno oggetto di trattazione i principali aspetti che riguardano le procedure di auto-trapianto e allo-trapianto da donatore compatibile e non compatibile, le indicazioni al trapianto di cellule staminali ematopoietiche e le problematiche cliniche del trapianto.

Bibliografia

G. Castoldi e V Liso, Manuale di Malattie del sangue e degli organi ematopoietici
Sesta edizione; Mc Graw Hill;
Hoffman et al.
Hematology, Basic principes and practice.

Metodi didattici

Le modalità di svolgimento dell’insegnamento e le metodologie didattiche del Corso saranno lezioni frontali, partecipazioni a seminari e convegni e esercitazioni nel laboratorio di Ematologia ed attività di ricerca bibliografica. Durante le lezioni di didattica frontale saranno discusse le problematiche inerenti le cellule staminali, ematopoiesi e le malattie del sangue.
Il corso sarà affiancato da esercitazioni di laboratorio. Le esercitazioni saranno individuali e pratiche ed hanno lo scopo di fornire la possibilità a ciascun studente di potersi misurare nella progettazione di soluzione autonome ai problemi reali che verranno posti. Queste attività saranno programmate in modo che all'interno di ogni esercitazione lo studente possa realizzare praticamente le soluzioni dei problemi delineati in forma teorica durante le lezioni.

Modalità verifica apprendimento

La principale modalità di verifica sarà quella di effettuare lezioni interattive con domande rivolte agli studenti e loro coinvolgimento attivo nella discussione sulle principali tematiche affrontate durante le lezioni Le conoscenze e i collegamenti tra conoscenze competenze che si andranno a verificare riguarderanno in particolare quello che sono le caratteristiche delle cellule staminali ematopoietiche e quelle mesenchimali, le nozioni sull’ematopoiesi e la fisiopatologia, etiologia e diagnostica delle malattie del sangue e sul trapianto di cellule staminali e le procedure di manipolazione in laboratorio delle cellule staminali ematopoietiche.
Sarà effettuata una verifica finale mediante test scritto con domande aperte sui principali argomenti trattati durante le lezioni.